Visualizzazioni totali

mercoledì 27 aprile 2016

LINEE GUIDA PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE DEI FIGLI.

                                                       Risultati immagini per gif animate mangiare
  1. I bambini ed i ragazzi devono nutrirsi in maniera adeguata per crescere sani; quantità smisurate o, al contrario, quantità insufficienti di cibo possono provocare gravi danni alla salute. 
  2. La corretta alimentazione comincia dalla nascita e deve essere finalizzata ad una crescita e ad uno sviluppo corretto in modo da prevenire il sovrappeso e diminuire il rischio di sviluppare, in età adulta, malattie cronico-degenerative. 
  3. Spesso, forzare il bambino nel consumare alimenti che , nella sua fascia di età, non desidera ,può causare seri danni comportamentali  verso il cibo anche da adulto. 
  4. E’ importante che i genitori diano l’esempio, nutrendosi con vari tipi di pietanze anche se il bambino mangia solo  i cibi  da lui graditi; in questo modo, nel tempo, tenderà ad imitare i genitori spinto dalla curiosità e dall’osservazione dell’atteggiamento favorevole dei genitori verso il cibo che mangiano.
  5.  E’ necessario intervenire contro il sovrappeso prima dell’adolescenza, prevenendo la condizione di obesità. E’ fondamentale intervenire già in una condizione di sovrappeso, sia perché quanto maggiore è l’eccesso di peso, tanto più diventa difficile rimediare.

QUALI REGOLE DOBBIAMO SEGUIRE?
1 ) MANTENERE UN PESO CORPOREO ADEGUATO E RIDURRE LA SEDENTARIETÀ
Il peso adeguato dipende da: sesso, altezza, attività fisica e fattori ereditari. Essere in sovrappeso in giovane età significa aumentare il rischio di esserlo anche in età adulta e può favorire l’instaurarsi di malattie cardiovascolari, diabete, ecc.  Per molte mamme ciò che mangia il figlio non è mai abbastanza rispetto ai loro desideri. Un bambino in sovrappeso è un bambino che mangia troppo rispetto a ciò che consuma: è necessario anche abituarlo a mangiare di meno.
Una regolare attività fisica e un regolare movimento sono indispensabili per il benessere dell’organismo e sono anche utili per aumentare il dispendio di energia. Mentre, in casa, favorite giochi che lo coinvolgono nella creatività e nel movimento in modo da distrarlo dal cibo e dalla sedentarietà. Il genitori devono far amare al bambino il luogo in cui vive, ossia la sua casa: se in casa il bambino impara ad amare la sua individualità e trova sempre un modo per occupare il tempo anche se è da solo, svilupperà la creatività e non rivolgerà solo al cibo l’attenzione per colmare la pigrizia, la depressione e la noia.
2) SEGUIRE UNA DIETA VARIATA
Un’alimentazione monotona può portare a disturbi e a malattie da carenze e squilibri. Inoltre l’alimentazione variata permette di controllare l’assunzione di sostanze estranee (additivi, coloranti, ecc.) ed antinutrienti eventualmente presenti negli alimenti .
3)       EVITARE DI MANGIARE CONTINUAMENTE
SI DEVE MANGIARE PER VIVERE NON SI DEVE VIVERE PER MANGIARE
Il bambino e il ragazzo che non sta ai pasti e che mangiucchia continuamente va spesso incontro a sovrappeso e a squilibri alimentari.
4) RIPARTIRE CON EQUILIBRIO LE CALORIE DURANTE LA GIORNATA
Saltare i pasti, in particolare la prima colazione, può portare a pericolosi squilibri metabolici. La prima colazione è significativa sia per i vantaggi sul piano nutrizionale, sia quale occasione di incontro con gli altri famigliari.
È corretto anche fare degli spuntini tra i pasti principali, per evitare che questi ultimi siano troppo abbondanti. Si deve tenere conto dell’introito calorico dei fuori pasto nell’intera giornata e che questi possono diventare occasione per consumare cibi poco salutari quali alimenti confezionati ricchi di grassi, zuccheri e additivi.
5) ALTERNARE LE FONTI PROTEICHE
Sono i legumi associati ai cereali, e il pesce, le cui proteine non hanno nulla da invidiare a quelle delle carni , dei formaggi e delle uova.
 Acquistate carne fresca e/o surgelata, e/o sottovuoto e/o congelata, priva di additivi e grassi aggiunti presenti invece nei prodotti precucinati. Sono da evitare affettati e salumi alimenti ricchi di additivi quali glutammato, nitriti e nitrati, ingredienti il cui consumo, in particolar modo per bambini/ragazzi, deve essere ridottissimo.
È consigliabile incentivare il consumo di pesce. Da escludere il pesce preimpanato e/o prefritto (bastoncini, crocchette, ecc.)
I formaggi possono essere sia freschi che stagionati. Da escludere tutta la categoria dei formaggi fusi che contengono sali di fusione (ossia senza polifosfati).
FREQUENZA DI CONSUMO SETTIMANALE CONSIGLIATA 
  • Carne: 3 volte alla settimana di cui 2 volte bianca
  •  Pesce: 2-3 volte alla settimana
  • Uova: 2-3 volte alla settimana
  • Legumi: 1-2 volte alla settimana
  • Formaggi: 2-3 volte alla settimana
  • Salumi:meglio evitarli in caso contrario non più di 1 volta alla settimana
6) CONSUMARE REGOLARMENTE VERDURA E FRUTTA
È un punto basilare della dieta per la ricchezza in minerali, oligoelementi preziosi, vitamine, fibre, utili a promuovere una congrua masticazione e un regolare svuotamento intestinale. 
Da evitare la verdura in scatola perché ricca di sale e additivi. Si consiglia di utilizzare patate fresche da consumere come primo piatto.
I legumi possono sostituire un secondo per il loro quantitativo di proteine 
Il contorno può essere consumato anche all’inizio del pasto; scegliete tra verdure fresche, rispettando il più possibile la stagionalità.
7)PREFERIRE CARBOIDRATI COMPLESSI A QUELLI SEMPLICI ED I GRASSI VEGETALI A QUELLI ANIMALI
Pasta, pane, riso e derivati sono le maggiori fonti di carboidrati complessi della nostra alimentazione. Ogni giorno, metà dell’energia necessaria al nostro organismo deve provenire da questi alimenti. 
Utilizzare condimenti di origine vegetale, in particolare olio extra-vergine d’oliva, che non sono pericolosi per la salute delle nostre arterie.
 Il pane non deve essere addizionato di grassi (strutto, oli vegetali, burro). E’ consigliabile per i primi, utilizzare anche pasta o riso integrale. È preferibile evitare di usare spesso le paste ripiene (tortellini, ravioli,  ecc.).

Nessun commento:

Posta un commento